Una settimana con tempo instabile: piogge soprattutto al centro-nord

La tipica variabilità primaverile risponde al tentativo da parte dell’anticiclone nord-africano di prender possesso del Mediterraneo sfornando una sequela di vortici ciclonici, con seguito di nubi e di precipitazioni. La settimana appena iniziata trascorrerà pertanto con un tipo di tempo molto instabile, che darà modo a diversi corpi nuvolosi di penetrare sul Mediterraneo e di distribuire una discreta dose di piogge su gran parte dell’Italia. Segnaliamo in particolare l’apice di questa fase che vedrà in mercoledì 10 maggio la giornata più piovosa dell’intera settimana, soprattutto al nord e al centro.

La cartina esposta nella figura qui sopra ci mostra la sommatoria degli accumuli di pioggia stimati dal modello di nostro riferimento nei prossimi 7 giorni, osservate: valori ben superiori a 100mm di pioggia su Alpi e Prealpi (neve mediamente a partire da 2.000 metri), intorno a tale valore sulle zone interne del centro. Accumuli non trascurabili comunque sono attesi anche sulle altre aree del nord e del centro. Apporti piovosi nel complesso più modesti al sud e in Sardegna, in modo particolare su Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

La cartina sotto invece ci indica che la piovosità media settimanale si attesterà su valori al di sopra della climatologia del periodo un po’ su tutta l’Italia, confermando in tal caso maggio come uno dei mesi più piovosi dell’anno insieme a novembre.

Seguite il nostro sito per tutti gli aggiornamenti del caso.

Luca Angelini