Uscito il 6° Rapporto IPCC: emergenza CLIMA confermata

Lo scorso lunedì 20 marzo l’IPCC ha concluso la pubblicazione del Sesto Rapporto di Valutazione sui Cambiamenti Climatici (AR6), con il rapporto di Sintesi (Synthesis Report – SYR) che conferma i risultati dei precedenti Rapporti, ampliando e integrando ulteriormente gli studi dei tre gruppi di lavoro – Le basi fisico-scientifiche (2021), Impatti, adattamento e vulnerabilità (2022), Mitigazione dei cambiamenti climatici (2022) – e dei tre rapporti speciali – Riscaldamento Globale di 1.5 (2018), Climate Change and Land (2019), Oceano e Criosfera in un clima che cambia (2019).

Intanto a causa della siccità, che si sta rivelando sempre più un’emergenza su gran parte dell’Europa occidentale, Spagna e Francia hanno preso provvedimenti, l’Italia apre un “tavolo” di lavoro ma di fatto non affronta il problema degli investimenti e spendendo il 50% in meno della media UE. Nel PNRR sono previsti 4 miliardi di Euro, ma finora sono stati impegnati solo 300 milioni. E secondo la Società Italiana di Medicina Ambientale per colmare il gap servono 12 miliardi entro il 2030, oltre a 6 miliardi all’anno solo per la depurazione e la manutenzione della rete.

Fonte dati e studi: IPCC

Report Luca Angelini