Vortice alle battute finali: residui temporali locali venerdì su…

Una blanda circolazione ciclonica interesserà ancora le nostre regioni centro-meridionali, richiamando in quota aria relativamente fredda che andrà a instabilizzare l’atmosfera, soprattutto nelle ore pomeridiane.

Locali temporali potrebbero svilupparsi nelle ore centrali e nel pomeriggio sulle aree interne e montuose della Sardegna e sull’Appennino meridionale. Qualche sporadico rovescio non è da escludere anche sulle Alpi orientali e sul settore orobico. Si tratterà di fenomeni isolati e di breve durata, talora accompagnate da grandinate di piccole dimensioni.

L’atmosfera tenderà ad essere instabile anche sulla superficie del Mar Tirreno e dello Ionio, dove aria piuttosto umida nei bassi strati andrà a caricare la convezione e quindi il possibile innesco di temporali marittimi isolati, in questo caso nelle ore serali e notturne. Gli eventuali nuclei temporaleschi potrebbero poi parzialmente sconfinare e interessare la Puglia meridionale, la Calabria ionica, la Sicilia tirrenica e quella ionica. 

Luca Angelini