Le previsioni meteo per il weekend 20 e 21 aprile

Veloci correnti settentrionali trasportano verso il Mediterraneo e l’Italia aria fredda di recente origine artico-marittima. Un nucleo freddo in quota sorvolerà nel corso della giornata le nostre regioni centro-meridionali peninsulari determinando una generale accentuazione dell’instabilità atmosferica, soprattutto pomeridiana.

SABATO 20 APRILE addensamenti sulle Alpi orientali con qualche fiocco portato da nord non escluso fino a 500-600 metri nelle vallate più settentrionali altoatesine. Nuvolosità in aumento anche in Romagna, al centro e, dal pomeriggio, anche sul sud peninsulare. Avremo rovesci sparsi e intermittenti, qualche occasionale colpo di tuono e spruzzate di neve fino a 1.200-1.400 metri sull’Appennino centro-settentrionale, fino a 1.500-1.600 su quello meridionale. Su tutte le altre zone la giornata sarà in prevalenza soleggiata, ma con qualche sporadico focolaio temporalesco pomeridiano tra il Veneto e l’est della Lombardia. Il vento: sarà sostenuto ovunque, principalmente settentrionale, ma con rotazione a Libeccio all’estremo sud: i mari saranno quindi agitati. Le temperature si manterranno su valori al di sotto delle medie, anche se in lieve ripresa nelle ore centrali al nord-ovest.

DOMENICA 21 APRILE addensamenti residui al mattino lungo l’Adriatico, in dissolvimento. Nuvolosità in aumento invece al nord, a partire dal Triveneto, con tendenza a rovesci sparsi e locali temporali, in estensione sporadica anche alla Toscana. Nevicate sulle Alpi fino a 800-1.000 metri. Ventoso ancora al sud, con mari molto mossi. Temperature stazionarie.

Luca Angelini