Lunedì 4 le piogge sbarcano al sud, burrasche sulle Isole

Un vortice di bassa pressione di 1005hPa si porta sul Tirreno. La perturbazione giunta domenica sui nostri bacini di ponente tende ad estendere la sua influenza alle nostre regioni meridionali, insistendo con un colpo di coda però anche al nord-est. A seguire affluirà temporaneamente aria più asciutta che determinerà lo sviluppo di rasserenamenti.

LUNEDI 4 MARZO nubi pressoché ovunque, pur con qualche schiarita sulla Valle d’Aosta, l’estremo Ponente ligure, la Toscana e la Sicilia. Precipitazioni probabili su Triveneto, sud peninsulare e Sardegna. Con il passare delle ore subentreranno rasserenamenti al nord-ovest. Schiarite temporanee anche al sud, seguite da nuovi annuvolamenti, anche associati a rovesci sparsi. In serata ampi spazi di sereno su Valle d’Aosta, Piemonte, Lombardia, Ponente ligure, Puglia, basso Lazio, Materano, Calabria ionica, est Sicilia e Sardegna. Altrove nuvolosità irregolare. Precipitazioni più probabili su Calabria tirrenica e Sicilia centro-occidentale. Altrove fenomeni in graduale attenuazione. Quota neve attestata tra 1.000 e 1.300 metri. Venti forti di Maestrale sulle Isole, moderati di Libeccio sul resto del centro-sud, deboli da nord-est al settentrione. Temperature in moderato aumento al nord, in discreto calo al centro-sud e in Sardegna.

MARTEDI 5 MARZO condizioni di generale variabilità, con alternanza tra annuvolamenti e schiarite, talora anche ampie e durature. Tra pomeriggio e sera nuovo irregolare addensamento della nuvolosità al nord e nelle zone interne del centro, con qualche precipitazione possibile, nevosa a partire da 1.400 metri.

Luca Angelini