Ultimissime, ecco tutte le NEVICATE di mercoledì 23 gennaio

Facciamo un “breve” riepilogo delle NEVICATE attese per oggi, MERCOLEDI’ 23 gennaio, sull’Italia.

AL MATTINO: l’azione di una vecchia depressione in risalita lungo l’Adriatico porterà qualche debole spruzzata di neve residua fino a quote di fondovalle o di pianura su Friuli, Venezia Giulia, isolata sul Veneto orientale, settori orientali del Trentino e dell’Alto Adige, e Romagna. Nevischio misto a deboli piogge o pioviggini lungo le zone costiere. Sempre al mattino qualche fiocco possibile fino a 200-300 metri su entroterra toscano e marchigiano, tra 300 e 400 metri su Umbria e Lazio. Su tutte queste zone fenomeni in progressivo esaurimento con il passare delle ore, mentre il secondo vortice, quello in arrivo dal Canada, attiverà nuove precipitazioni su Liguria (quota neve iniziale intorno a 300-400 metri, in abbassamento tra Genova e Savona) e in Sardegna fin verso i 500-600 metri.

AL POMERIGGIO: brevi spruzzate di neve fin sul fondovalle aostano. Neve moderata sull’Appennino ligure, fino in pianura sul versante padano e su tutto il Piemonte meridionale, a tratti lungo la coste ligure tra Genova e Savona, soprattutto in caso di eventuali temporali. Nuove nevicate anche in Toscana intorno a 300-400 metri, poi in Emilia Romagna e nell’Oltrepò Pavese sino in pianura.

LA SERA: neve moderata fino al piano su Cuneese, Astigiano, pedemontana dell’Emilia Romagna, neve debole sull’Alessandrino, intermittente e più occasionale sul Torinese, Pavese, sud Milanese, Lodigiano, Cremonese, Mantovano. Possibili temporali in Sardegna con calo del limite delle nevicate che potrà scendere localmente anche fino a 300-400 metri. In tarda serata torna a nevicare fino a 500-600 metri su Umbria, Lazio, anche 700 metri in Campania, fino a 900-1.000 metri in Sicilia.

Seguiranno altri aggiornamenti, continuate a seguirci.

Luca Angelini