Lunedì 12 lieve instabilità residua al centro-sud

Il Mediterraneo centrale e l’Italia risentono ancora di una circolazione ciclonica in allontanamento sulla regione balcanica. A seguire affluisce aria fresca ma gradualmente più asciutta che introdurrà una rimonta anticiclonica di matrice subtropicale.

LUNEDI 12 FEBBRAIO su tutte le regioni avremo alternanza tra annuvolamenti e schiarite, talora anche ampie. Nel corso degli annuvolamenti, più probabili e frequenti al centro e al sud, non mancherà qualche breve rovescio, soprattutto su Umbria, zone interne del Lazio, Campania e Calabria tirrenica. Nel pomeriggio spostamento dei fenomeni verso la Puglia e la Basilicata, mentre qualche fiocco potrà comparire lungo la cresta delle Alpi centrali ed orientali raggiungendo a tratti i fondovalle più settentrionali dell’Alto Adige-Sud Tirol fin verso gli 800-1.000 metri. Venti moderati di Ponente al centro e al sud, in rotazione a Maestrale dalla sera sulle cime alpine e sulla Sardegna. Molto mossi i bacini di ponente. Temperature in lieve, generale diminuzione.

MARTEDI 13 FEBBRAIO abbastanza soleggiato al nord, centrali interne, tirreniche, Sardegna e sud della Sicilia. Altrove lieve variabilità. Qualche rovescio possibile su Puglia, Basilicata e settori tirrenici della Calabria e della Sicilia (neve sopra i 1.500-1.600 metri). Nebbia a banchi al mattino sulla pianura Padana centro-orientale. Un po’ freddo al mattino. Ventoso a tratti al centro e al sud, con mari molto mossi.

Luca Angelini