Lunedì 29 aprile timida parentesi anticiclonica

SITUAZIONE: l’Italia si trova lungo il bordo che separa un ampio promontorio anticiclonico nord-africano, esteso dall’entroterra libico al Baltico, e una vasta area depressionaria che occupa il vicino Atlantico ponendo il suo vertice sulla penisola Iberica. Correnti umide meridionali quindi lambiscono ancora le regioni nord-occidentali, aria più mite e asciutta invece domina la scena sul resto dell’Italia.

LUNEDI 29 APRILE nuvolosità irregolare sorvolerà le regioni di nord-ovest e a tratti anche la Toscana, risultando più compatte su Piemonte e Valle d’Aosta, ma con bassa probabilità di pioggia, al più qualche goccia sporadica sui rispettivi settori alpini. Su tutte le altre regioni prevarranno condizioni soleggiate, pur con qualche modesto e temporaneo banco nuvoloso di passaggio non escluso, al mattino su Umbria e Marche, al pomeriggio su Triveneto ed Emilia-Romagna, ma senza piogge. Venti deboli, con qualche rinforzo tra Levante e Grecale sulle Isole dove i mari saranno mossi. Le temperature sono previste risalire su valori miti, in linea con le medie del periodo o appena al di sopra al centro e al sud.

MARTEDI 30 APRILE Nuvolosità irregolare al nord-ovest e, nel pomeriggio anche su Isole e Calabria. In serata possibili piogge su queste zone. Altrove in prevalenza soleggiato. Levante a tratti sostenuto in Sicilia, dove avremo anche mari mossi. Temperature stazionarie.

TENDENZA PER IL 1°MAGGIO: si conferma un graduale peggioramento dello stato del tempo, con tendenza a piogge nel corso della giornata, specialmente al nord, al centro e sulla Sardegna. Seguiranno opportuni approfondimenti. Continuate a seguirci.

Luca Angelini