MALTEMPO: in queste ore sta colpendo soprattutto Emilia-Romagna e Campania

Previsioni ampiamente rispettate: si iniziano a registrare forti criticità in diverse aree dell’Emilia-Romagna, dove diluvia dalla scorsa notte. Le cronache delle ultime ore ci segnalano, oltre agli immancabili allagamenti, anche i primi smottamenti e il rischio di esondazioni. Al momento viene seguito l’andamento del fiume Tiepido, nel Modenese, giunto ai livelli di guardia, tanto che le Autorità locali hanno disposto la chiusura della viabilità lungo il ponte sulla Strada Curtatona nei pressi della città emiliana. Disagi anche sul vicino Appennino, dove è stata chiusa nel comune di Serramazzoni, la strada provinciale 3 “Via Giardini” in località La Fontanina, dove poco fa si è verificato il distacco e la caduta in strada di massi rocciosi.

Nel Bolognese si registrano disagi in Val di Zena. Qui il torrente ha invaso la strada principale in più punti. In alcuni tratti stanno anche cadendo alcuni massi, per il momento di piccole dimensioni. Via dei Gruppi che è chiusa sta cedendo. In via di Jano è stata segnalata una frana. La Protezione Civile ha confermato l’allerta arancione su tutta la regione sino alla mezzanotte.

Precipitazioni abbondanti si stanno manifestando anche in Campania, pur se in questa regione al momento, non sono segnalate particolari criticità. Gli accumuli di pioggia più consistenti si stanno registrando nel Beneventano (fino a 40-50mm dalla mezzanotte) e nel Cilento (punte tra 60 e 70mm dalla mezzanotte). La Protezione Civile ha confermato l’allerta gialla fino alla mezzanotte.

Primi temporali al momento si segnalano in Basilicata e in Sicilia. Aggiorneremo eventualmente accumuli e criticità in un prossimo editoriale.

Luca Angelini