METEO weekend 2-3 marzo

L’intero fine settimana vedrà come protagonista una circolazione ciclonica che nella giornata di domenica verrà rialimentata da un nuovo impulso atlantico. Al sud tuttavia affluirà aria un po’ meno umida che concederà alcune schiarite.

SABATO 2 MARZO ampi rasserenamenti sulle Isole Maggiori, in direzione delle centrali peninsulari e poi anche del sud. Al nord avremo invece cieli un po’ più chiusi: la maggior probabilità di precipitazioni si avrà sulle aree alpine, specie quelle centro-occidentali, ma anche gli altri settori non è che ne saranno del tutto esenti, in modo particolare la Lombardia. In mattinata, prima che rassereni, qualche pioggia potrà interessare anche il centro-sud peninsulare. La quota neve sulle Alpi oscillerà tra i 1.300 e i 1.600 metri. I venti saranno tutti meridionali, in generale deboli, ma con rinforzi sui bacini occidentali, cime alpine e dell’Appennino settentrionale. Molto mossi i bacini di ponente, mossi gli altri mari. Temperature stazionarie.

DOMENICA 3 MARZO nuova forte situazione di tempo perturbato al nord-ovest, con piogge e nevicate in montagna a partire già da 800-1.000 metri. I fenomeni si estenderanno poi nel corso della giornata a tutto il nord, alla Toscana e alla Sardegna. L’ingresso del minimo ciclonico sul mar Ligure darà luogo a venti forti su tutta l’Italia, con i bacini di ponente che diventeranno agitati, molto mossi gli altri mari. Le temperature subiranno una certa diminuzione sulle regioni settentrionali.

Luca Angelini