Storm surge, quando il mare invade la terra

Avrete certamente appreso le notizie riguardanti le mareggiate che martedì 22 novembre hanno investito e allagato vaste aree litoranee, in particolare lungo l’Adriatico centrale e settentrionale, in occasione del transito della tempesta “Denise”. Anche la Laguna Veneta è stata investita da una marea record, parzialmente attenuata dalla messa in opera del Mose. Perché il livello del mare si è alzato così tanto? La causa dell’innalzamento del mare va ricercata nello storm surge. Si tratta di una versione mediterranea dell’innalzamento di marea causato dai cicloni tropicali quando vanno in landfall impattando tratti costieri. Nei mari italiani le cause meteorologiche sono le stesse, seppur prodotte in scala più ridotta.

Lo Storm Surge o Onda di Piena è un’innalzamento anomalo del livello del mare rispetto alle normali variazioni della marea astronomica. In pratica questo aumento di livello, durante particolari condizioni meteorologiche, si va a sommare alle classiche oscillazioni di marea. I fattori principali che incidono nell’innalzamento sono l’intensità e la direzione del vento, la violenza di una mareggiata, lo sbalzo della pressione atmosferica, la conformazione della costa e come degrada il suo fondale: più è basso e più i frangenti delle onde trasportano acqua verso l’interno. Inoltre può capitare, come successo ieri martedì 22 novembre 2022, che l’effetto venga amplificato notevolmente a causa del moto ondoso incrociato, ossia causato dalla sovrapposizione del moto ondoso proveniente da direzioni differenti.

Per ulteriori approfondimenti vi consigliamo la lettura di questo articolo.

Luca Angelini

  1. Canale Meteo Youtube
  2. Canale Montagna Youtube