12 May 2021

.

Vivere a 50 sotto zero? In Alaska si può

Come si fa a vivere in posti dove la temperatura d’inverno scende fino a 50 gradi sotto lo zero? Ce lo chiediamo noi ormai abituati ai dolci inverni italiani, dove tutto si blocca per pochi centimetri di neve. Pensate agli abitanti della città di Fairbanks, in Alaska, dove il gelo è di casa, dove l’inverno italiano è paragonabile alla loro primavera inoltrata.

E allora ecco immortalata una impressionante ondata di gelo occorsa intorno alla metà di novembre del 2012: meno 41 gradi, registrati nella aria gelida di un’alba senza sole. Qui il sole, pur radente l’orizzonte, si leverà infatti molto più tardi ma non riuscirà a scaldare quelle distese di neve polverosa. Shawn Ross ha vissuto a Fairbanks per tutta la vita e sostiene che pochi fossero preparati a un freddo così rigido a metà novembre.

Se fa meno 40 a novembre, a quanto scenderà la colonnina dei termometri, rigorosamente ad alcool perchè il mercurio (ormai in disuso anche per motivi ecologici) rischierebbe di solidificarsi, in pieno gennaio: ce lo mostra questo video che ci sorprende sia per il record di freddo che si ha in questa remota e inospitale località del Pianeta (-50°C), sia per la dimestichezza con la quale queste persone guidano sull’asfalto ghiacciato.

Luca Angelini

Commenta per primo

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.