Lunedì 27 nubi in aumento e qualche pioggia in serata

Una vasta saccatura insiste sull’Europa orientale e convoglia correnti fredde nord-occidentali sino all’arco alpino. Lungo queste correnti verrà catturata una seconda figura di bassa pressione che dalla Groenlandia si porterà sull’Europa centrale. Al suo seguito una perturbazione si approssima all’Italia portando un nuovo aumento della nuvolosità, ma anche aria meno fredda.

LUNEDI 27 NOVEMBRE al mattino abbastanza soleggiato al sud, nuvolosità via via più estesa invece sul resto dell’Italia. Nel pomeriggio transito di nuvolosità estesa su tutto il Paese e, prima di sera, sviluppo anche di qualche precipitazione debole e a carattere sparso, meno probabile al nord-ovest, lungo il versante adriatico e sulla Sicilia. Limite delle nevicate sino a 500-600 metri nei fondovalle alpini, in salita oltre i 1.300-1.400 nelle aree interne e appenniniche. Ventilazione dapprima debole, poi in graduale rinforzo dai quadranti meridionali. Mari da poco mossi a mossi, con moto ondoso in ulteriore aumento dalla serata. Temperature massime in lieve calo al nord, in lieve ripresa sul resto dell’Italia.

MARTEDI 28 NOVEMBRE nubi irregolari e qualche precipitazione isolata lungo la cresta delle Alpi e lungo il versante tirrenico. Prevalenza di sole su tutte le altre zone. Venti fino a forti intorno ovest, bacini di Ponente agitati con possibilità anche di mareggiate lungo le coste esposte. In moderato rialzo nei valori massimi al nord, in lieve calo in Sardegna, stazionarie altrove. Sempre ventoso.

Luca Angelini