Sabato 14 lieve instabilità al sud; nubi in aumento anche al nord; più sole al centro

Tra una perturbazione in allontanamento verso l’Egeo e un nuovo corpo nuvoloso in arrivo dalla Francia la pressione sull’Italia è in temporaneo e parziale aumento.

SABATO 14 GENNAIO al primo mattino cieli poco nuvolosi con ampi spazi di sereno; qualche banco di nebbia e locali brinate sulla pianura Padana. Poi però le nubi aumenteranno rapidamente in forma stratificata al nord e, nel pomeriggio, anche al centro e sulla Sardegna, pur se non daranno luogo a fenomeni. Qualche nota di instabilità, per infiltrazioni dai Balcani, comparirà parallelamente anche al sud, dove potremmo assistere invece a qualche breve rovescio tra la Puglia e la Calabria tirrenica. I venti rimarranno disposti dai quadranti settentrionali e potranno rinforzare temporaneamente al sud, dove i mari quindi saranno mossi e le temperature in lieve calo.

DOMENICA 15 GENNAIO le correnti ruoteranno dai quadranti meridionali trasportando aria via via più umida verso le nostre regioni centro-settentrionali e la Sardegna, dove pertanto avremo nuvolosità via via più estesa e compatta. Con il passare delle ore al nord si potrà avere anche qualche pioggia, specie tra Levante ligure, alta Toscana, in estensione verso sera anche a Lombardia, Emilia e Triveneto. Maggiori schiarite e tempo asciutto invece al sud, dove si registrerà anche un lieve rialzo delle temperature massime.

Luca Angelini