Pioggia provvidenziale sul nord-ovest assetato

E’ ormai giunta al termine la fase di tempo instabile che avevamo previsto potesse dare una mano, in termini di piogge, sull’area più assetata dell’Italia, il nord-ovest. In particolare il Piemonte ha visto il ritorno di precipitazioni significative soprattutto sulle aree nord-occidentali della regione, dopo il pesante deficit pluviometrico registrato negli ultimi dieci mesi (fino al 75-80% rispetto alla media). Dal pomeriggio di sabato, fino a lunedì mattina, in pianura sono caduti tra i 15 e i 50 millimetri di pioggia, a salire fino a 60-80 millimetri su Pinerolese, Canavese, alto Novarese e VCO.

A Torino città sono caduti 35-40 millimetri di pioggia, concentrati soprattutto nella giornata di domenica: pensate che non pioveva così abbondantemente in poche ore, specie sui quartieri centro-occidentali e settentrionali, addirittura dal novembre 2021. Di seguito i dati di alcune stazioni della rete Arpa Piemonte.

  • Varisella TO) 100 millimetri
  • Traversella (TO) 97 millimetri
  • Trivero – Camparient (BI) 88.4 millimetri
  • Barge (CN) 86.2 millimetri
  • Angrogna (TO) 82.4 millimetri
  • Valstrona (VCO) 78.6 millimetri
  • Montecrestese (VCO) 77.2 millimetri
  • Vialfré (TO) 77.2 millimetri
  • Caluso (TO) 76.0 millimetri
  • Cameri (NO) 69.0 millimetri

Fonte Meteoinpiemontedati Arpa Piemonte

Andrea Vuolo